Comm To Action

Laboratorio di comunicazione

GRUPPO DI LAVORO DI COMUNICAZIONE D’IMPRESA: STUDENTI, LAUREANDI E NEOLAUREATI METTONO IN PRATICA STRUMENTI E STRATEGIE DELLA COMUNICAZIONE E DELLE RELAZIONI PUBBLICHE

È una notizia che tutti, sportivi e non sportivi, attendevano da tempo. Alex Zanardi torna finalmente a casa dopo un anno e mezzo dal secondo incidente che gli ha nuovamente stravolto la vita. Infatti, nel 2020 si è trovato di fronte ad un’altra imponente sfida che il suo amore per lo sport gli ha posto davanti: anche questa volta, però, sospettiamo che non si sia fatto particolarmente abbattere....

Secondo uno studio condotto nel 2017, lo stigma che caratterizza i vegani all’interno della nostra società è paragonabile al pregiudizio verso i tossicodipendenti. La conclusione della ricerca, seppur provocatoria, mette in luce un problema comunicativo che affligge la scelta di una dieta a base vegetale....

Comm to action ha intervistato Maria Grazia Persico, direttrice editoriale della pubblicazione “Sustainable Extra Talks. Un anno di Talks sulla sostenibilità.” di Nonsoloambiente.it,  Nsa Srl Editore, 2021....

Come preparare un’organizzazione a disruption link continue e in sovrapposizione tra loro, oppure ad affrontare un cambiamento dirompente dopo l’altro, in un breve lasso di tempo? Come preparare un’organizzazione a essere sempre attiva e reattiva di fronte ad un cambiamento radicale continuo? Queste le domande a cui si pone l’obiettivo di fornire una risposta. Il cambiamento ormai, in tutte le sue sfaccettature differenziate e nella sua diversità, è una costante....

"Impossibile”. È questa la parola che si è sentito continuamente ripetere l’alpinista nepalese Nirmal Purja. Ma quella parola non lo ha fermato dal portare al compimento un’impresa che ha segnato per sempre la storia dell’alpinismo. “Project Possible”(ovvero "Progetto Possibile), così chiamato da lui proprio per sottolineare come nulla sia impossibile finché si ha coraggio e visione....

Un radicale cambio di rotta rispetto al passato, dalle tradizionali abitudini offline dei cosiddetti baby boomer (per la loro poca familiarità con i nuovi strumenti digitali)  a quella degli adolescenti di oggi in cui online e offline si fondono in maniera dolorosamente inseparabile, diventando un tutt’uno non più scindibile....

Da anni siamo circondati da slogan ambientalisti; veri e propri messaggi di speranza e mobilitazione che puntano a fare breccia nelle coscienze dei consumatori, innescando in molti casi il cosiddetto effetto “eco-guilt”....