Lo scorso 19 maggio si è tenuto il primo dei sei incontri organizzati da Fòrema, ICDlab e Assoindustria Veneto Centro con il proposito di far conoscere metodologie e strumenti per la comunicazione ambientale. I sentieri di escursionismo ambientale ideati da Stefano Martello e Gloria Milan nascono dalla pubblicazione del “Libro bianco sulla comunicazione ambientale” (Pacini Editore, Collana New Fabric, 2020) e si propongono di offrire ad una platea sempre più ampia spunti e connessioni su di un tema, quello ambientale, complesso e sfaccettato. Gli ospiti di questo primo webinar sono stati Michele Checchin, Emilio Conti, Riccardo Parigi e Sergio Vazzoler, professionisti che si sono confrontati sui temi delle nuove sfide della comunicazione ambientale. A fare gli onori di casa è stato Michele Checchin, che da più di 20 anni lavora tra Fòrema e Confindustria....

Il Mind mapping è stato il tema dello scorso CafFERPI, affrontato dall’esperta e autrice del primo blog italiano dedicato a questo metodo, Roberta Buzzacchino. La professionista, oltre ad essere formatrice, comunicatrice e giurista, oggi lavora come Responsabile di sviluppo professionale in INPS e dal 2003 ha scoperto una nuova grande passione: le mappe mentali....

A cura di Rita Cristofano Il 19 aprile 2021 Ferpi ha presentato il nuovo Global Pr & Communication Model 2021. Stiamo parlando della nuova tabella di marcia per il futuro della comunicazione e della gestione della reputazione sviluppata da Global Alliance in collaborazione con Corporate Excellence- Centre for Reputation Leadership e il contributo di LLYC. Il modello, oltre a definire la tabella di marcia, mette a punto gli elementi costitutivi delle Rp e della comunicazione, con l’intento di dare il proprio contributo nella creazione di differenziazione, reputazione, fiducia e socialità. “Il Global Pr and Communication Model è solo uno dei documenti sviluppati da Global Alliance negli ultimi anni” ha ricordato il moderatore Biagio Oppi, Delegato Ferpi Emilia-Romagna. Il progetto, infatti, realizzato in due anni, consolida gli Accordi di Stoccolma del 2010, il Mandato di Melburne  del 2012 e integra il Global Capability Framework for Public Relations and Communication Management sviluppato in collaborazione con la Huddersfield University nel 2018. Come hanno spiegato i due ospiti, Ángel Alloza, Academic & Research Director, Global Alliance for Public Relations and Communication Management e CEO, Corporate Excellence – Centre for Reputation Leadership e Clara Fontán, Director of Intelligence & Knowledge, Corporate Excellence – Centre for Reputation Leadership, il Global Pr & Communication...

L’ospite del CafFERPI di cui vi parliamo questa settimana è Giulio Benedetti, un professionista che, prima di intraprendere la carriera aziendale, ha maturato professionalità di tipo giornalistico. Dal febbraio del 2016 Benedetti ricopre il ruolo di Direttore della Comunicazione & Public Affairs di Generali Deutschland, la più grande buisness unit del Gruppo Generali all’estero. Giulio Benedetti ha raccontato di come proprio la formazione giornalistica si sia rivelata particolarmente utile per il suo attuale posizionamento professionale. “Mi ha insegnato ad essere preciso e puntuale nelle informazioni e a sfruttare la sintesi e la chiarezza, due principi fondamentali nel lavoro del comunicatore” ha spiegato....

Il topic del webinar "Pandemia e caos comunicazionale:#lostatoincrisi" per raccontare il libro "Lo Stato in Crisi. Pandemia, caos e domande per il futuro" a cura di Patrick Trancu organizzato da Ferpi, è stato la comunicazione durante la fase uno della pandemia. L’incontro, moderato da Biagio Oppi, delegato Ferpi Emilia-Romagna, ha dato spazio al confronto con il curatore e alcuni co-autori Nicola Grandi, Ferruccio di Paolo, Veronica Neri e Rosaria Talarico di “Lo Stato in Crisi. Pandemia, caos e domande per il futuro”, il volume che, grazie al contributo di 35 esperti e accademici, ha offerto una lettura della prima fase della pandemia dal punto di vista della gestione di crisi....

Sempre più diffuso, il digital journalism si definisce come l’attività di giornalismo svolta in rete. Ne ha parlato Francesco Oggiano LINK all’appuntamento settimanale di CafFERPI moderato da Filippo Nani e Ada Sinigalia. Francesco è un giovane giornalista che ha già collaborato con varie testate, tra cui Il Sole 24Ore, Tgcom  e Repubblica.it. Dopo due anni ad Affaritaliani.it, ha cominciato a scrivere anche per VanityFair. Dal 2019 ha intrapreso la carriera da freelance. “Il digital journalist – ha esordito Oggiano- è quella figura professionale che cerca di applicare le tradizionali regole del giornalismo alle nuove realtà digitali, magari abbattendo le barriere che si creano tra realtà diverse”.  ...

L’ospite del CafFERPI del 18 marzo è stato Biagio Oppi, delegato Ferpi Emilia-Romagna, Corporate Communication & Media Relations di Alfasigma e docente in Comunicazione di Impresa all’Università di Bologna.  Con Oppi si è parlato di Global Alliance, l’alleanza globale per le relazioni pubbliche e la gestione della comunicazione, nata venti anni fa grazie all’impegno di otto associazioni internazionali, tra cui Ferpi. Il ruolo della Federazione Relazione Pubbliche Italiane è sempre stato centrale in Global Alliance; infatti Toni Muzi Falconi, già presidente Ferpi,  è stato il primo presidente di Global Alliance, Amanda Jane Succi ha ricoperto anni dopo il segretario generale. Inoltre, Global Alliance ha organizzato i suoi due primi grandi eventi proprio in Italia: il primo a Roma nel 2004 e il secondo a Trieste nel 2005....

#TheRAREside, Storie ai confini della rarità, è il Social Talk che ha raccolto 13 storie in 10 puntate live con l’obiettivo di creare un nuovo immaginario delle persone con malattie rare, per troppo tempo descritte con un occhio stereotipato. Il viaggio “ai confini della rarità” è stato ideato e reso possibile grazie a O.Ma.R - Osservatorio Malattie Rare-, la prima e unica agenzia giornalistica italiana e in Europa dedicata alle malattie rare. L’ Osservatorio, che si distingue per la rara competenza sui temi trattati, nasce con l’obiettivo di aumentare la sensibilità sul tema delle malattie rare. Il Social Talk, in particolare, si è proposto di sfatare il mito del malato raro come un essere “speciale” o una vittima e ha cercato di dimostrare quanto questo sia solo uno stereotipo, dietro al quale si rivela semplicemente una persona unica, con una quotidianità unica....

In occasione della festa della donna il social show #TheRAREside ha dedicato la puntata dell’8 marzo a tutte le donne e, ha dato voce a due donne in particolare, Francesca Arcadu e Maria Luisa Tutino. La prima ha raccontato quanto le stia a cuore il tema della violenza sulle donne che affronta ogni giorno con il Gruppo Donne UILDM, di cui è fondatrice.   “Molte donne con disabilità non riescono a riconoscere di essere vittime di violenza, non solo fisica ma anche economica e psicologica” spiega Francesca Arcadu....

Le storie di #TheRAREside continuano e il quinto appuntamento della rassegna ha dato voce a due persone che tutti i giorni scelgono di prendersi cura e di lottare con i loro cari colpiti da disabilità. La prima ospite del talk show si chiama Betina Genovesi, imprenditrice e mamma di Clara. Clara ha quasi 15 anni e dalla sua energia, vivacità e voglia di fare non si direbbe che, quando ancora la sua mamma era in gravidanza, ha avuto un ictus che le ha causato una malformazione al cervello. “I medici le avevano dato poche possibilità” ha raccontato Betina Genovesi, che però non si è mai arresa davanti alla disabilità e ha sempre cercato di creare nuove opportunità per sua figlia.            Clara non parla, non scrive e non sa leggere, ma si esprime e comunica attraverso i segni e la sua grande passione per l’arte.       ...