“Preferisco non tornare” di Katia Prando, Eretica Edizioni, 2021. Le relazioni interpersonali, indipendentemente dalla loro natura, non sono mai state, e probabilmente non saranno mai, semplici e facilmente interpretabili e comprensibili. Tante le variabili che possono subentrare, prima tra tutte i momenti della vita che viviamo....

La crisi climatica non può essere risolta piantando miliardi di alberi, è necessario un processo di ripristino della biodiversità che coinvolga le comunità locali. ...

“Disability & diversity management ai tempi del covid-19” a cura di Gabriele Giorgi, Gianluca Amatori, Eleonora Alla e Consuelo Battistelli, con contributi di Federico Alessio, Giorgia Bondanini, Eleonora Cambi, Georgia Libera Finstad, Marina La Loggia e Salvatore Zaffina, FrancoAngeli, 2021. Questo libro rappresenta una testimonianza importante e vivida sul ruolo, e dei possibili effetti, del Disability & Diversity Management all’interno delle realtà aziendali, soprattutto nella situazione di emergenza sanitaria che ci troviamo a vivere....

Secondo uno studio condotto nel 2017, lo stigma che caratterizza i vegani all’interno della nostra società è paragonabile al pregiudizio verso i tossicodipendenti. La conclusione della ricerca, seppur provocatoria, mette in luce un problema comunicativo che affligge la scelta di una dieta a base vegetale....

Comm to action ha intervistato Maria Grazia Persico, direttrice editoriale della pubblicazione “Sustainable Extra Talks. Un anno di Talks sulla sostenibilità.” di Nonsoloambiente.it,  Nsa Srl Editore, 2021....

Come preparare un’organizzazione a disruption link continue e in sovrapposizione tra loro, oppure ad affrontare un cambiamento dirompente dopo l’altro, in un breve lasso di tempo? Come preparare un’organizzazione a essere sempre attiva e reattiva di fronte ad un cambiamento radicale continuo? Queste le domande a cui si pone l’obiettivo di fornire una risposta. Il cambiamento ormai, in tutte le sue sfaccettature differenziate e nella sua diversità, è una costante....

Un radicale cambio di rotta rispetto al passato, dalle tradizionali abitudini offline dei cosiddetti baby boomer (per la loro poca familiarità con i nuovi strumenti digitali)  a quella degli adolescenti di oggi in cui online e offline si fondono in maniera dolorosamente inseparabile, diventando un tutt’uno non più scindibile....

Da anni siamo circondati da slogan ambientalisti; veri e propri messaggi di speranza e mobilitazione che puntano a fare breccia nelle coscienze dei consumatori, innescando in molti casi il cosiddetto effetto “eco-guilt”....