HotJar per l’analisi SEO del sito web.

di Sara Negro

Se lavorate o avete iniziato a lavorare nel mondo del web sicuramente avete sentito parlare della SEO . – Search Engine Optimization – che ha come obiettivo quello di posizionare le pagine tra le prime delle SERP attraverso determinate query, in modo da intercettare gli utenti interessati ad un determinato prodotto/servizio/informazione, fornendo loro contenuti personalizzati.

Proprio per questo ogni webmaster fa riferimento ad alcuni tools specifici . Tra gli innumerevoli strumenti, come Google Analytics, Answer the Public, Majestic SEO etc, abbiamo trovato interessante HotJar.

Quest’ultimo permette di ottenere dati oggettivi ed estremamente chiari riguardo il comportamento degli utenti nel corso della navigazione per scoprire approfondimenti ed apportare i giusti correttivi.

Realizzando mappe di calore, video recording, funnel di conversione e altre analisi di feedback, questo tool è in grado di aiutare ad ottimizzare il sito calibrandone i contenuti sui desideri degli utenti.

HotJar propone planning adatti ad ogni tipologia di utenza, con un costo che varia a seconda del livello informativo che si vuole ottenere. Esiste anche un piano Basic che consente all’utente un vero e proprio percorso di prova mettendo a disposizione gratuitamente 300 registrazioni, 3 mappe di calore, funnel e sondaggi, nonché un accesso per un numero illimitato di utenti e un archivio a 365 giorni.

Se desideri provarlo, esiste il piano Basic che ti consente di ottenere gratuitamente fino a 300 registrazioni e 3 mappe di calore, funnels e sondaggi, accesso per un numero di utenti illimitati e un archivio dei dati di 365 giorni.

Ad oggi il sistema è utilizzato da oltre 350.000 organizzazioni – tra le quali TomTom, Ryanair, Marlin, Hubspot, e sono ben 12.700 le agenzie che gestiscono i dati dei loro clienti attraverso le funzioni della piattaforma.

Per approfondimenti.